DEDICATO AI GIOCHI DI RUOLO D'ISPIRAZIONE TOLKIENIANA 

 

menù -->

gdr / download

tolkien

TAVERNA

rubriche

LA CREW

info

SOTTOmenù -->

RECENSIONI

APPROFONDIMENTI

INTERVISTE

 

john ronald reuel tolkien

...:: reCEnSiONI ::...

 

Titolo: "Mitopoiesi - Fantasia e storia in Tolkien"
a cura di F. Manni

Collana: "Atti di convegni"
cm 24x17, 240 pp.,

© Aprile 2005 - ISBN 88-7385-668-3
€ 18,00

 

Il libro nasce dall’occasione dei tre convegni tolkieniani organizzati dalla rivista “Endòre” e dal Comune di Brescia tra il 2002 e il 2004, ma viene proposto al pubblico dei lettori con i testi autografi e annotati dei relatori, con l’aggiunta di contributi di altri studiosi e con un ordinamento editoriale secondo un percorso a tema: si presenta cioè come un’opera di critica tolkieniana, autonoma rispetto all’occasione. Il suo titolo si riferisce a quell’attività “mitopoietica” così tanto valutata da Tolkien nella teoria e così tanto da lui attuata nella pratica: costruire “miti”, cioè racconti fondativi di una visione del mondo per il tempo presente. Egli dichiarò di aver voluto creare una “mitologia per l’Inghilterra”; trascorso mezzo secolo dalla pubblicazione de “Il Signore degli Anelli”, noi possiamo dichiarare che la sua opera ha fatto nascere il genere letterario chiamato fantasy che, praticato da centinaia di scrittori, costituisce una mitologia non solo per l’Inghilterra, ma per tutto il nostro mondo sui confini tra XX e XXI secolo. Alcuni tra i migliori scrittori di questo genere hanno esplicitamente testimoniato il loro debito con Tolkien e il filologo e critico Tom Shippey ha illustrato, tra gli altri, come tale mitologia riguardi tratti caratteristici e decisivi della esperienza umana del XX secolo: le guerre mondiali, il potere totalitario, la mancanza di fede in una rivelazione religiosa, il relativismo culturale emergente dalla interazione tra i vari popoli del pianeta. Un mito – nel senso vitale della parola, e cioè “visione del mondo ispiratrice dell’azione” – esiste e ha forza solo in quanto è generato da una profonda esperienza della Storia del proprio tempo e, di tale Storia, diventa uno strumento interpretativo e conoscitivo. Gli autori dei saggi raccolti nel volume analizzano in concreto come ciò sia avvenuto nell’opera di Tolkien. Come, cioè, sia avvenuto che le “ossa di bue” della Storia siano state messe a sobbollire nella “zuppa” della Fantasia, per citare l’immagine di Tolkien stesso presente nel suo saggio “Sulle Fiabe”.

INDICE
Paolo Corsini, Prefazione - Avvertenza - Franco Manni, Introduzione - Tom Shippey, Tolkien e le West Midlands: le radici del romance - Simone Bonechi, “Vengono i giorni del Re”: la regalità nel Signore degli Anelli - Christopher Garbowski, La Terra di Mezzo di Tolkien e la spiritualità per il mondo reale - Christina Scull, L’influenza dell’archeologia e della storia sul mondo di Tolkien - Franco Manni, Storia reale e storia immaginaria nel Signore degli Anelli - Alex Lewis, Il Signore degli Anelli tra Scilla (Il Silmarillion) e Cariddi (Lo Hobbit) - Vittoria Alliata di Villafranca, Una nuova Compagnia dell’Anello - John Garth, Tolkien e la Grande Guerra: “orrore animalesco” nella Terra di Mezzo - Alex Lewis, La natura degli Anelli del Potere - Tolkien autore del XX secolo, conversazione con Tom Shippey - Patrick Curry, In difesa della Terra di Mezzo - Fiorenzo Delle Rupi, Il tema del viaggio in The Lord of the Rings: una mitologia per la modernità - Chris Seeman, Tolkien e la revisione della tradizione romantica - Bibliografia essenziale - Profili degli autori

 

Per Info:

http://www.grafo.it/html/scheda_libri.asp?IDLibro=815

"Endore": www.endore.itendore@freemail.it

 

"Girsa crew" non è stato creato per fini di lucro.

Non è nostra intenzione infrangere alcuna legge sul "copyright" e per tanto è vietato riprodurre

il materiale e/o il contenuto presente su queste pagine per scopi commerciali

Tutti i nomi, i marchi e i logo appartengono ai legittimi proprietari.