DEDICATO AI GIOCHI DI RUOLO D'ISPIRAZIONE TOLKIENIANA 

 

menù -->

gdr / download

tolkien

TAVERNA

rubriche

LA CREW

info

SOTTOmenù -->

RECENSIONI

APPROFONDIMENTI

INTERVISTE

 

john ronald reuel tolkien

...:: reCEnSiONI ::...

 

Titolo: Letteratura del fantastico - I giardini di Lorien
Autore: Giovanni Agnoloni
Editore: Spazio Tre (Milano, Roma) (www.spaziotre.com) (vedasi anche il sito della Società Tolkieniana Italiana, alla pagina http://www.tolkien.it/catalogo/item.asp?ID=439&cat=4&sessionID=2082004597198876 , per una dettagliata scheda di presentazione, e quello della versione online del quotidiano L'Unità, alla pagina http://www.unita.it/index.asp??SEZIONE_COD=&TOPIC_ID=37542, per una recensione dell'opera).

Questo saggio vuole trattare il Signore degli anelli, capolavoro di John Ronald Reuel Tolkien, come uno dei grandi capitoli della storia letteraria universale, ritenendolo degno di un confronto con Omero, Virgilio, Dante, Boccaccio, Ariosto, Tasso, Leopardi, Manzoni e gli altri grandi autori del passato, anche stranieri, dall'antichità fino al Neorealismo ed alla contemporaneità.
Il nucleo vivo dell'opera è quello di una ricerca sui valori e sulle sonorità dei mondi della fantasia, per come sono stati vissuti da autori appartenenti anche ad epoche ed a regioni del mondo lontani tra loro. La prima parte dell'opera contiene dunque una lunga e approfondita panoramica letteraria, con testi in parallelo accompagnati da riflessioni dell'autore, espressi in un linguaggio che cerca di conciliare la discorsività con l'impegno delle tematiche affrontate.
Vi è anche un capitolo dedicato all'arte rinascimentale, con le opere di Donatello, Masaccio e Brunelleschi analizzate in ottica "fantastica", e vi sono anche frequenti riferimenti musicali, in un'ottica dichiaratamente interdisciplinare.
Infine, il discorso è aperto anche a diversi autori della generazione contemporanea, nei quali, pur parlandosi del mondo reale, si trovano sensazioni ed atmosfere affini a quelle della letteratura "fantasy" (tra questi, trovano un particolare approfondimento scrittori irlandesi come Joseph O'Connor, William Trevor e Roddy Doyle, nonché di altri grandi autori scrittori come José Saramago e Mario Vargas Llosa). Costoro, con il loro linguaggio immaginifico e fortemente evocativo, hanno saputo creare una sorta di "nuova letteratura fantasy", nel senso che hanno scritto storie sì ambientate nel mondo reale, ma dense di atmosfere che sembrano trascinare il lettore in altre dimensioni.
L'obiettivo ultimo di questo saggio, in effetti, è quello di arrivare a definire l'essenza della fantasia, come nucleo tematico che attraversa trasversalmente sia la letteratura cosiddetta fantasy, sia quella di ambientazione reale. Il Signore degli Anelli, opera celeberrima anche per la pluripremiata versione cinematografica, ha molto a che fare con il segreto della fantasia, che è anche il suo segreto. Ecco perché l'ultima parte di questo saggio, attraverso una rassegna dei luoghi, dei personaggi e dei significati nascosti del capolavoro di Tolkien, mira a definire tale essenza, coinvolgendo i molti lettori già amanti del genere fantasy, ma anche gli "esterni" curiosi, in un percorso appassionante, anche perché in esso molto si parla della vita di ognuno di noi.

Dal risvolto di copertina dell'opera:
Il Signore degli Anelli rappresenta una porta di accesso al mondo della fantasia, che trova il suo fascino sottile e potente attraverso mondi diversi che collocano il romanzo al di fuori di schemi consueti. La storia della letteratura ci ha offerto numerosi esempi di colori, suoni, tepori e rigori di terre lontane, ma in rari casi le sensazioni che questi ci hanno trasmesse sono state così intense e vere, o, se lo sono state, ciò è risultato, in genere, più facile, perché si faceva riferimento a luoghi reali.
In questo libro l'autore ricollega il mondo fantastico e potente del Signore degli Anelli ai mondi mitici e fantastici della letteratura europea di tutti i tempi: da Omero al Neorealismo, accostando testi, situazioni, momenti narrativi e dimostrando che la fantasia è uno spazio per definizione sconfinato e dunque veloce ed agile come l'acqua: in più è rinfrescante e rigenerante come l'aria. È energia pura, che né distanza di luoghi né lontananza di tempi può sciogliere. Le somiglianze tra i mondi "diversi" sono tante che esiste una vera e propria circolarità culturale che spesso produce sorprendenti analogie.
Il fascino che questo libro trasmette è quello dei mondi perduti e ritrovati che vivono dentro ciascuno di noi.

Indice del libro:
7 - Introduzione.
15 - Il fantasy.
21 - Il viaggio dei viaggi.
31 - Oltre il velo di Maya.
41 - Tolkien e i Latini: la Natura e l'Uomo.
93 - Tolkien e Dante: i Tre Regni.
147 - Tolkien e il Rinascimento: immagini a confronto.
181 - Tolkien, Leopardi, Manzoni: istanti di armonia.
195 - Tolkien tra Verismo e Neorealismo.
227 - Tolkien e la Grecia: universi complessi:
(L'epica, p. 228. - La lirica, p. 279. - La tragedia, p. 307. - La filosofia, p. 315)
323 - L'ala del Nazgûl:
(I Nazgûl, p. 324 - Gli orchetti, p. 334 - Saruman, p. 336 - L'ombra su Minas Tirith, p. 338 - Mordor, p. 342)
347 - Vento da Ovest:
(La Contea, p. 347 - Da Gran Burrone a Rauros, p. 356 - Sulle Montagne Nebbiose, p. 361 - Moria, p. 364 - Lothlorien, p. 369 - Dal fiume al colle, p. 371 - Le cascate di Rauros, p. 374)
379 - Le praterie di Rohan:
(I cortili di Edoras, p. 382 - In marcia verso Helm, p. 384 - Le luci di Minas Tirith, p. 385)
389 - I personaggi:
(Gli amici di Frodo, p. 389 - Legolas e Gimli, p. 393 - Voci di popoli e di dinastie, p. 395 - Saruman e gli altri, p. 398 - Sauron, p. 402 - I Nazgûl e Smeagol, p. 403 - Creature magnetiche, p. 404)
411 - I personaggi dinamici:
(Frodo, p. 413 - Gandalf, p. 416 - Aragorn, p. 421)
427 - Luoghi di sogno:
(I luoghi "piani": La Contea; Rohan; Gondor, 429 - I luoghi "magnetici": Le Foreste: quella "Vecchia" e Fangorn; il Lago di Kheled-Zâram; Gli Anelli e la Fiala di Galadriel; I Giardini di Lorien; I Rifugi Oscuri, p.431)
445 - Il segreto
447 - Bibliografia

Nota biografica sull'autore:
Giovanni Agnoloni è nato a Firenze il 9 settembre del 1976. Ha frequentato il Liceo Classico "Galileo" di Firenze, diplomandosi nel 1995 col voto di 60/60. Ha poi seguito studi giuridici presso l'Università di Firenze, laureandosi in giurisprudenza nel giugno 2002 con 110 e lode (titolo della tesi: La tutela dei dati personali in Italia e negli ordinamenti di Common Law - Relatore: Prof. Roberto Zaccaria).
Nel frattempo, ha coltivato interessi linguistici letterari, viaggiando (importantissime le due esperienze estive di studio, ricerca e svago in Irlanda, nel 1998 e nel 1999, nonché i tre esami sostenuti nell'ambito del progetto Erasmus nell'Università di Leicester, Inghilterra, tra il gennaio ed il giungo del 2000). È così pervenuto alla conoscenza e all'uso di diverse lingue straniere (inglese, francese, spagnolo, portoghese), che lo hanno portato anche a svolgere l'attività di traduttore tecnico e letterario. Collabora anche con il Centro Linguistico Italiano Dante Alighieri, a Firenze.
Si è dedicato alla scrittura a partire dal 1997. Un suo saggio di letteratura comparata, dal titolo Letteratura del fantastico - I Giardini di Lorien, imperniato sul capolavoro letterario Il Signore degli Anelli, è stato pubblicato (giugno 2004) dalla Casa Editrice Spazio Tre (Milano-Roma: www.spaziotre.com; l'opera è anche rispettivamente presentata e recensita sui siti della Società Tolkieniana Italiana e nella rubrica online "Un libro al giorno" del quotidiano L'Unità), mentre un nuovo saggio di letteratura comparata è in fase avanzata di stesura, unitamente ad un nuovo progetto inerente la letteratura fantastica.
Una sua breve raccolta di racconti in italiano, intitolata Frammenti galleggianti, è disponibili in formato e-book su www.agebook.com.
Un suo romanzo giallo in inglese (Less than a mile) è stato pubblicato in formato cartaceo ed e-book da Stone Garden Publishing (California, USA) (www.stonegarden.net ).
Vari suoi racconti brevi in inglese sono stati acquistati da riviste on line americane (Steps in the sand, in "Aoife's Kiss", numero del marzo 2003; The secret, in "The Martian Wave", numero del luglio 2003, reperibili sul sito Internet www.samsdotpublishing.com; The ex-girlfriend, in "Penumbric Speculative Fiction Magazine", numero del giugno 2003, reperibile sul sito http://www.neomythos.com/penumbric; The steady airplane, nel numero del settembre 2003 di "Ambitions", indirizzo e-mail Ambitionscoffee@hotmail.com ; The alien festival, in "AlienSkin magazine", numero del novembre 2003, ed ora anche disponibile su http://www.domist.net, in inglese, italiano e spagnolo; The province, pubblicata nel numero dell'ottobre 2003 della "Between Kisses Newsletter" di www.samsdotpublishing.com; The remaining sun, pubblicata nel numero del giugno 2004 di "Penumbric Speculative Fiction Magazine", vedi http://www.neomythos.com/penumbric, The time machine, pubblicata nel numero del marzo 2004 di "Aoife's Kiss", www.samsdotpublishing.com, The genial hunter, pubblicata nel numero del marzo 2004 di Kid Visions, su www.samsdotpublishing.com; The cinema, da pubblicarsi nel numero del gennaio 2004 di "Alien Skin Magazine", vedi www.alienskinmag.com), Lo strappo (in italiano) (pubblicato su "Il convivio mattinata", http://web.tiscali.it/ilconviviomattinata) e L'intervista, pubblicata sulla rivista Il Convivio (numero dell'aprile-giugno 2004). Anche una sua poesia in inglese, Smoke of blue cigar, è stata pubblicata nel numero di novembre di "Brady Magazine" (vedasi www.bradymagazine.com).
Ha scritto una serie di poesie in italiano, inglese e spagnolo.

Recapito:
Giovanni Agnoloni
Via Bugiardini 18
50143 - Firenze
Tel. e fax: 0039 55 7320566
Cell. 0039 340 3975477
E-mail: mariaassunta.lillo@tin.it (principale) o
seanfree@wappi.com

 

"Girsa crew" non è stato creato per fini di lucro.

Non è nostra intenzione infrangere alcuna legge sul "copyright" e per tanto è vietato riprodurre

il materiale e/o il contenuto presente su queste pagine per scopi commerciali

Tutti i nomi, i marchi e i logo appartengono ai legittimi proprietari.